Mercoledì, 05 Agosto 2020
- - - - - -
  • SCUOLA IN CHIARO
A+ R A-

Formazione Erasmus+ 2015-16

  • Categoria: ERASMUS +
  • Pubblicato: Lunedì, 30 Novembre 2015 13:56
  • Scritto da Prof. Lanfranco La Gala
  • Visite: 4376

poster erasmus 15 16FINALE page 001

Il Majorana-Laterza anche nel 2015-'16 è  scuola-polo per il Sud-Est barese per la formazione docenti in merito all’Erasmus+

Docente referente prof.ssa Antonia Fanelli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 3351368862

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto 2015-17: "L'arte del riciclo e del ri-uso"

  • Categoria: ERASMUS +
  • Pubblicato: Venerdì, 30 Ottobre 2015 22:09
  • Scritto da Prof. Lanfranco La Gala
  • Visite: 7102

 youth erasmus 

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

   Dopo diversi progetti Comenius, che hanno arricchito l’offerta formativa del Majorana-Laterza negli scorsi anni, il nostro istituto, per gli anni scolastici 2015/17, è riuscito a ottenere altri finanziamenti Europei con il progetto ”L’ARTE DEL RICICLO E DEL RI-USO” insieme alle scuole partner di Huelva (Spagna ), Amburgo, Agen (Francia) e Venezia.
   Nei prossimi due anni affronteremo in modo creativo i temi del riciclo, riutilizzo e rinnovamento al fine di favorire un comportamento critico degli studenti, i quali dovranno: a) imparare a ridurre i rifiuti, a separarli; b) sviluppare la consapevolezza delle possibilità di reimpiego. Speriamo non solo di migliorare la nostra scuola, ma anche di dare un importante contributo alla tutela e alla conservazione dell’ambiente.
   Nei nostri precedenti progetti siamo riusciti a coinvolgere diverse decine di persone della nostra comunità scolastica. Questa volta vogliamo raggiungere tutti i membri della comunità scolastica. Alcuni insegnanti stanno già riflettendo su come poter integrare, in modo creativo con i loro allievi, il tema del progetto nelle varie discipline: arte, musica, letteratura, scienze, scienze umane. Siamo convinti che si può prendere parte al progetto in molti modi.
In ogni caso, tutte le classi affronteranno il tema della prevenzione e della raccolta differenziata, mentre alcune classi si concentreranno particolarmente sui compiti assegnati al nostro istituto in fase progettuale. Come nei precedenti progetti, si tratta di competizioni internazionali, ad esempio: gare per la creazione del logo, dei poster, delle brochure o concorsi di fotografia e scrittura creativa.
   In particolare il Majorana-Laterza dovrà occuparsi di:
-campagna di sensibilizzazione sul riciclo selettivo, smaltimento dei rifiuti e avanzi di mensa scolastica: Compost;
- avvio e follow-up del giardino eco-friendly;
- progettazione e realizzazione di costumi per il Carnevale con oggetti riciclati.
   Come le altre scuole partner,questo polo liceale dovrà:
- promuovere incontri del coordinatore del progetto con il suo team;
- produrre un questionario su chi ricicla a casa e a scuola, con relativa analisi statistica delle abitudini di riciclaggio; partecipa anche tu al sondaggio, clicca sul link e rispondi al questionario 
http://iessansebastian.com/erasmus/index.php/programas-as-estrategica/cuestionario-prueba
- elaborare manifesti relativi al riciclaggio per la sensibilizzazione al progetto
- illustrare un brano letterario con materiali riciclati (concorso letterario);
- organizzare un concorso fotografico e una mostra fotografica itinerante;
- organizzare chat-colloquio per motivare l'intera comunità scolastica a partecipare alle attività di riciclaggio.
- progettare contenitori per i materiali di riciclo a scuola: batterie, carta, plastica;
- produrre un logo contest sui diversi argomenti del progetto;
- partecipazione a “viaggi pulizia”
- recuperare vecchie canzoni e/o suggerimenti per il riutilizzo (ad esempio: riciclo dell'olio da cucina per fare il sapone, consigli dei nonni per la pulizia, ricette di cucina del recupero.
- organizzare attività di scrittura creativa in inglese su ciò che dovrebbero essere una eco-scuola e una eco-città.
   Abbiamo ricevuto un finanziamento che copre anche la gestione del progetto. Possiamo, pertanto, comprare i materiali da usare nelle singole attività, per la creazione di materiale didattico, per l'utilizzo e la produzione di manufatti, per la pubblicizzazione dei risultati mediante manifestazioni pubbliche, per escursioni, etc.
   Ci spiace purtroppo rilevare che sia stata finanziata in misura molto ridotta la mobilità degli studenti, tanto che solo un piccolo gruppo di studenti potrà beneficiarne per visitare personalmente le nostre scuole partner di Amburgo e Agen.
   Tutti gli altri incontri transnazionali saranno limitati ai docenti delle cinque scuole (il primo meeting sarà a Venezia,dal 16 al 20 ottobre 2015)
   La nostra scuola, ancora una volta, nel febbraio 2017 ospiterà per una settimana i giovani e gli insegnanti delle nostre scuole partner.
   Molti dei nostri documenti saranno tradotti in inglese; del resto il miglioramento delle nostre competenze nelle TIC, la promozione di un uso attivo delle lingue straniere, gli scambi culturali sono sempre stati aspetti importanti del nostro lavoro di progetto internazionale.
 La comunicazione tra docenti e studenti delle scuole partner sarà principalmente via e-mail, blog, chat, social network e eTwinning (eTwinning è una piattaforma europea per le scuole che può essere utilizzata anche per la diffusione del lavoro di progetto e dei risultati).
Cercheremo di ottenere il sostegno della Amministrazione della Città, dell’Associazione dei consumatori, della Lega Ambiente e di altre organizzazioni presenti nel territorio.
Prima di poter iniziare sul serio, molto deve ancora essere organizzato. A tal proposito, il sito della nostra scuola presenterà il progetto Erasmus + in cui siamo coinvolti e darà informazioni su tutti i progressi e sulle varie attività.
Sarà anche allestita una bacheca dedicata nell’ingresso dell’istituto
I Partner del progetto: "L’arte del riciclo e del riuso”
 
 
IES San Sebastián Huelva Spagna (scuola coordinatrice)
 ies ss
   Si trova a cinque minuti di cammino dal centro della città di Huelva. La scuola è composta da due edifici collegati tra loro. L'edificio principale ospita l'istruzione secondaria e gli studi professionali, le aule, le sale computer, una sala musica, un laboratorio di lingue, uno spazio polivalente (palestra, lezioni di teatro, un palco), la biblioteca, gli uffici amministrativi, gli uffici dello staff di dirigenza (Preside, Responsabile Studi, ecc).
   C'è un grande parco giochi con due campi sportivi destinabili a varie attività. Attualmente, sono presenti circa 75 insegnanti e nel 2014 gli studenti erano 952 (40% della scuola secondaria e 60% degli studi professionali e perfezionamento per adulti). L’età degli studenti varia tra i 12 e i 20, in riferimento all’istruzione obbligatoria o post obbligatoria. Ovviamente i corsi per adulti sono frequentati da studenti di età superiore.
Questo è l'apprendimento formale offerto dal IES San Sebastián: Istruzione secondaria obbligatoria, Bachillerato, Formazione professionale a livello intermedio (Direzione Amministrativa, Commercio, Microcomputer Systems and Networks) e di cicli di formazione di livello più elevati (Direzione Commerciale e Marketing, Management Information Network Systems per lo sviluppo di applicazioni Web, Amministrazione e Finanza). ies1
   E’ stato anche sperimentato per oltre cinque anni l’insegnamento in modalità Blended ed e-learning attraverso Moodle, per la scuola media, per il Bachillerato e per gli adulti.
   Gli studenti appartengono a un contesto socio-economico vario. La maggior parte di loro proviene da ceto operaio o ceto medio.
   Gli studenti della formazione professionale provengono a livelli socio-culturali molto diversi ma sono molto motivati e hanno grandi aspettative per quanto riguarda i loro risultati scolastici e l'accesso al lavoro nella vita futura; inoltre, la scuola ha partecipato in passato alla modalità K1 in Erasmus +, permettendo a loro di formarsi con un periodo di lavoro presso altri paesi europei: Regno Unito, Italia, Malta e Portogallo.
Per concludere, è importante sottolineare che la scuola è completamente aggiornata in riferimento alle nuove tecnologie, la maggior parte delle aule è dotata di lavagna luminosa o schede digitali, gli insegnanti sono professionisti altamente qualificati. Ricordiamo anche che la professoressa Olga Lopez è stata ospitata dal Majorana-Laterza in job-shadowing per una settimana nell’a.s. 2012/13. Tale visita ha rafforzato la possibilità di una collaborazione con la scuola spagnola, peraltro già coinvolta in un progetto Comenius che comprendeva le scuole di Putignano e di Agen.
 
 
Lycée général et technologique Jean-Baptiste De Baudre Agen Francia
   LyceeDeBaudre1LyceedeBaudre3La scuola si trova ad Agen nel sud-ovest della Francia, a metà strada tra Bordeaux e Tolosa. La regione è rurale e non mancano alcune industrie di trasformazione alimentare. La maggior parte degli studenti è nata nella regione di pertinenza della scuola. Alcuni di loro sono immigrati di seconda generazione provenienti dal Nord Africa.
Negli ultimi dieci anni, la scuola ha mirato verso obiettivi internazionali con l'apertura di una 'classe europea', con la formazione di studenti non di lingua francese, con un numero crescente di programmi di scambio culturaLyceeDeBaudre2le. La scuola è stata anche profondamente coinvolta in progetti europei come Leonardo, Erasmus e infine Comenius. In particolare, il liceo di Agen ha ospitato 3 studenti del Majorana-Laterza, in base al programma Comenius MIA, per tre mesi nell’anno scolastico 2014/15 e a loro volta 4 studenti del De Baudre hanno frequentato per tre mesi la nostra scuola e soggiornato in famiglie per i tre mesi di scambio.
 
 
I.I. S.S. Benedetti Tommaseo Venezia Italia
 Benedetti1
  
Benedetti2E’ un liceo che si trova nel centro storico di Venezia. Gli iscritti sono circa 1.150 e provengono da tutte le isole della laguna di Venezia e, in misura minore, dalla terraferma. La scuola è l'unica in città a offrire i seguenti quattro indirizzi: liceo scientifico, liceo delle scienze applicate, liceo delle lingue tradizionali modernBenedetti3e e liceo delle scienze socio-pedagogiche. La missione della scuola è quella di preparare gli studenti a continuare con successo la loro formazione all'università. Allo scopo di sviluppare le competenze e le conoscenze per integrare i programmi di studio curriculari, Il Benedetti Tommaseo offre agli studenti una vasta gamma di attività extrascolastiche: laboratori teatrali, corsi di fotografia e corsi di cinematografia, coro, corsi di scacchi, corsi di lingua per la preparazione agli esami internazionalmente riconosciuti di certificazione linguistica (inglese, spagnolo, francese e tedesco), workshop di astronomia in collaborazione con il dipartimento di Astronomia dell'Università di Padova.
 
 
Gymnasium Altona Hamburg Germania
   Il Gymnasium Altona ha 134 anni di storia e conta attualmente 84 docenti, 944 studenti di età compresa tra i 10 e i 20 anni. Si tratta di una istituzione scolastica secondaria pubblica situata vicina al fiume Elba in una delle parti vecchie di Amburgo (Altona), che è multi-culturale come la stessa scuola. Molti studenti hanno una storia di emigrazione; le loro famiglie provengono da: Turchia, America Latina, Afghanistan, Russia, Grecia, Serbia, Polonia e altri paesi. Alcuni di loro hanno lo status di rifugiati. La scuola offre una formazione specifica per i nuovi talenti che hanno bisogno di un aiuto supplementare per l’apprendimento della lingua tedesca.
   Tuttavia, Altona è anche un borgo che vede un ripopolamento alto-borghese e quindi sempre più genitori agiati iscrivono i figli alla scuola, che ha peraltro una buona reputazione nel quartiere.
   La maggior parte delle classi dei tre edifici è dotata di lavagne interattive. Sono presenti una biblioteca degli studenti gestiti da volontari della comunità, sale computer, una caffetteria e una mensa scolastica.
    Le materie insegnate sono Tedesco (tra cui la letteratura), Inglese, Spagnolo, Francese, Latino, Italiano, Matematica, Fisica, Tecnologia, Chimica, Informatica, Biologia, Storia, Geografia, Economia, Religione, Filosofia, Psicologia, Musica, Arte, Teatro, Media e vari sport.
Il Gymnasium Altona ha regolari scambi di studenti con Chicago, Siviglia e la parte di lingua francese della Svizzera.

Cosa è l'Erasmus +

  • Categoria: ERASMUS +
  • Pubblicato: Sabato, 04 Aprile 2015 09:39
  • Scritto da Prof. Lanfranco La Gala
  • Visite: 7120

youth erasmus

Il Majorana-Laterza dal 2014-'15 è  scuola-polo per il Sud-Est barese per la formazione docenti in merito all’Erasmus+

Docente referente prof.ssa Antonia Fanelli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 3351368862

 

IL PROGRAMMA ERASMUS+

Background
Il nuovo programma Erasmus+ combina tutti gli attuali regimi di finanziamento dell’Unione nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, compreso il programma di apprendimento permanente (Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius, Grundtvig),Gioventù in azione e cinque programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione con i paesi industrializzati). Esso comprende inoltre per la prima volta un sostegno allo sport. Con il programma integrato i richiedenti possono ottenere più agevolmente una visione d’insieme delle opportunità di sovvenzione disponibili, mentre altre semplificazioni contribuiranno a loro volta a facilitare l’accesso.
Erasmus+ viene avviato in un momento in cui nell’UE quasi 6 milioni di giovani sono disoccupati, con livelli che in taluni paesi superano il 50%. Nello stesso tempo si registrano oltre 2 milioni di posti di lavoro vacanti e un terzo dei datori di lavoro segnala difficoltà ad assumere personale con le qualifiche richieste. Ciò dimostra il sussistere di importanti deficit di competenze in Europa. Erasmus+ affronterà questi deficit fornendo opportunità di studio, di formazione o di esperienze lavorative o di volontariato all’estero.
La qualità e la pertinenza delle organizzazioni e dei sistemi europei d’istruzione, formazione e assistenza ai giovani saranno incrementate attraverso il sostegno al miglioramento dei metodi di insegnamento e apprendimento, a nuovi programmi e allo sviluppo professionale del personale docente e degli animatori giovanili, nonché attraverso una maggiore cooperazione tra il mondo dell’istruzione e il mondo del lavoro.
Il bilancio di 14,7 miliardi di euro per il periodo 2014-2020 tiene conto delle stime future riguardanti l’inflazione e rappresenta un aumento del 40% rispetto ai livelli attuali. Finanziamenti addizionali dovrebbero venire stanziati per la mobilità nel campo dell’istruzione superiore e per la costituzione di capacità con il coinvolgimento di paesi terzi; le negoziazioni al riguardo saranno ultimate nel 2014.

Attività chiave 1 – Mobilità individuale a fini di apprendimento
Mobilità individuale per l’apprendimento (KA1)
Mobilità dello Staff (in particolare docenti, leaders scolastici, operatori giovanili)
Mobilità per studenti dell’istruzione superiore e dell’istruzione e formazione professionale
Garanzia per i prestiti
Master congiunti
Scambi di Giovani e servizio Volontario Europeo

Attività chiave 2 – Cooperazione per l’innovazione e le buone pratiche
Partenariati strategici tra organismi dei settori educazione/formazione o gioventù  e altri attori rilevanti, Partenariati su larga scala tra istituti di istruzione e formazione e il mondo del lavoro;
Piattaforme informatiche: gemellaggi elettronici fra scuole eTwinning
Portale europeo per i Giovanisettore Gioventù, Epale per l’educazione degli adulti (in fase di realizzazione);
Alleanze per la conoscenza e per le abilità settoriali e Cooperazione con Paesi Terzi e Paesi di vicinato.

Aspetti innovativi:

  • Maggiore collegamento con le priorità europee: eccellenza nell’istruzione e nella formazione; riduzione dell’abbandono scolastico; competenze trasversali per l’occupabilità (spirito di iniziativa, competenze digitali e linguistiche); riduzione del numero di adulti con basse qualifiche; TIC e risorse educative aperte; rafforzamento del profilo professionale degli insegnanti

  • Partnership tra pubblico e privato; apprendimento sul luogo di lavoro

  • Partenariati strategici per le scuole, in vista di sinergie con il mondo universitario e le imprese

  • Prestiti d’onore destinati agli studenti dell’istruzione superiore iscritti al secondo ciclo

  • Migliore preparazione linguistica dei partecipanti alla mobilità

  • Maggiore supporto a partecipanti provenienti da contesti socioeconomici difficili e gruppi svantaggiati

  • Nuove forme di mobilità (blended: fisica + virtuale)

Siti utili di riferimento

http://www.erasmusplus.it/

http://www.erasmusplus.it/?page_id=22